22

Intervista al candidato sindaco GIANLUCA MELIS della lista CRESCERE IN DEMOCRAZIA

logo crescere in democrazia
gianluca melis

 

a cura della REDAZIONE DI VULCANO

 

Signor Gianluca Melis, ci illustri il suo progetto.

“Il gruppo CRESCERE in DEMOCRAZIA nasce da un progetto, mi piace sottolineare, che ha cambiato, migliorandolo, il volto del paese, avviato 15 anni fa, siamo un gruppo di uomini e donne che si sono impegnati in attività culturali, sociali, sportive e dell’associazionismo, e molti di noi in quella amministrativa, con un unico obiettivo: la crescita della comunità”.

Faccia adesso un autopresentazione.

Gianluca Melis ha 45 anni, 3 figli, nato e cresciuto a Villaspeciosa, mi occupo, come responsabile commerciale, della vendita di prodotti PET. Ho ricoperto negli ultimi 5 anni la carica di Assessore allo sport.

Nel nostro ragionamento, con il programma presentato ai cittadini, abbiamo parlato di interventi realizzabili, come è abitudine di chi ha conoscenza della vita amministrativa.

Avremmo potuto presentare un programma che lascia “a bocca aperta”, un libro di sogni, che con la situazione economica attuale del sistema Italia, molto probabilmente non avrebbe trovato riscontro.

Sarebbero state le solite promesse da “campagna elettorale.

Non è nostra abitudine creare illusioni”.

Perché ha scelto di candidarsi?

Per dare continuità a un progetto che ha fatto diventare Villaspeciosa un “paese invidiato”.

Ha già deciso chi saranno gli Assessori e con quali deleghe?

Abbiamo donne e uomini in lista all’altezza di ricoprire il ruolo di assessore che implica la conoscenza del paese, delle problematiche, ma anche delle idee per dare le soluzioni attese”.

Come vede in questo momento la situazione generale della sua cittadina?

Una domanda semplice. Le rispondo altrettanto semplicemente. Giratevi intorno: viabilità, piazze, parchi, verde, cimitero, spazio polifunzionale scolastico, teatro, sicurezza, strade rurali, strutture sportive, maneggio, un paese vivibile e sicuro”.

Quali sono le priorità per Villaspeciosa?

Politiche sociali; una ripresa che favorisca lo sfruttamento delle opportunità di lavoro create: vedasi il piano insediamenti produttivi; il percorso turistico ricreativo culturale in unione dei comuni; la formazione: abbiamo un progetto finanziato per favorire l’approccio al lavoro dei giovani; sport”.

Quali interventi per le Politiche Sociali.

“La famiglia.  Interventi in specifici settori del disaggio: i giovani, gli anziani, i disoccupati, non dimentichiamoci che lavoriamo in ambito plus.  Comune, scuola, Parrocchia e Associazioni per un patto di sviluppo e coesione sociale”.

Quali interventi per i Lavori Pubblici e Urbanistica?

Scuola infanzia e asilo nido finanziati. Completamento videosorveglianza. Illuminazione pubblica a led da completare, efficientamento energetico edifici comunali. Sicurezza. Polo sportivo: possiamo avere le risorse “in casa”, Idem primo modulo casa anziani. Completamento variante generale al PUC: già in itinere. Centro matrice. Piano mobilità urbana”.

Quali interventi per lo Sport, Spettacolo e Pubblica Istruzione?

Costruzione nuovo polo sportivo. Continuo utilizzo del Teatro comunale. Spazi all’aperto parco di san Platano, spettacoli estivi. Attività pianificate nel POF con le scuole. Prosecuzione al Sostegno alle società sportive”.

Quali interventi per le Attività Produttive?

Completamento infrastrutture PIP: questo per attrarre nuove imprese, nonostante la crisi generale che attanaglia i settori produttivi. Sostegno alle imprese attraverso uno sportello attività produttive. Un rapporto quotidiano con le associazioni di categoria in funzione delle imprese locali. Agricoltura e allevamento, storica risorsa Speciosese”.

Quali interventi per le Politiche Giovanili.

Nessuna promessa vaga, in itinere programmi di formazione con finanziamenti europei. Promozione di attività. Sempre maggiore coinvolgimento di “cittadinanza attiva”. Aiuto e sostegno nel percorso di avvicinamento al mondo del lavoro”.

Dove e come intercettare nuovi finanziamenti?

Stato e Regione: crisi profonda. Europa: fondi da intercettare con interlocutori capaci e professionali, percorso già avviato. Avere progetti pronti per intercettare i bandi che di volta in volta si presenteranno. Utilizzo delle risorse provenienti dalla vendita dei lotti ex PEEP, patrimonio stimato in circa 2,5 milioni di euro”.

comments powered by Disqus
top