22

Assemini verso il voto - Bilancio di un mandato che volge al termine, intervista al Sindaco Mario Puddu

mario puddu 1
puddu di maio

 

di CARMEN CORDA

 

Sindaco Puddu, siamo al rush finale, al di là delle aspettative di chi diceva che non avreste “mangiato il panettone”. Il vostro impegno era per il “cambiamento”: può dirsi soddisfatto?

 

"Essendo molto esigente, soprattutto con me stesso, e anche abbastanza auto-critico – perché parliamo del mio operato – il mio primo pensiero non va alla mia soddisfazione ma alle cose che avrei voluto fare.

Penso che a questa domanda dovrebbero rispondere gli asseminesi, ma dal confronto con loro, al netto dei detrattori che hanno spesso negato anche l’evidenza, c’è stato in questi cinque anni un salto di qualità veramente notevole rispetto alle amministrazioni precedenti".

 

 

Qual è l’aspetto più visibile di questo cambiamento?

"Il cambiamento si percepisce a vista d’occhio soprattutto nelle opere pubbliche, alcune delle quali non erano state nemmeno iniziate, altre le abbiamo concluse, altre ancora le abbiamo programmate.

Amministrare non è facile e non si amministrano solo cose visibili, ma spesso si amministra e si discutono anche concetti intellettuali; ma se parliamo del visibile, non riconoscere che c’è stato davvero un salto di qualità e una rivoluzione sarebbe veramente da disonesti. Le strade sono nettamente migliorate, alcuni quartieri quando piove non si allagano più!

Queste sono cose fondamentali, drammi con i quali alcuni cittadini si confrontavano costantemente…potrei fare un elenco lunghissimo. Ci sono cose poi a livello ‘percettivo’ come gli eventi culturali e i murales.

Poi ci sono le opere pubbliche: i parcheggi della piscina, la pista ciclabile tra Assemini e Decimo, i giardinetti di piazza Don Bosco. Aggiungo l’imminente conclusione dei lavori nelle scuole ‘Pintus’: scellerata scelta quella di demolire, ma il nostro compito era comunque quello di concludere l’opera".

 

A chi le piacerebbe passare il testimone?

 

............................................................................................................

 

SE VUOI APPROFONDIRE QUESTO ARTICOLO PRENOTA LA COPIA DEL VULCANO N° 95 IN IMMINENTE USCITA!

 

 

comments powered by Disqus
top