22

Approvati due importanti atti in materia urbanistica

bricoman
centro

 

di CARMEN CORDA

 

Il Consiglio Comunale ha approvato due significativi atti amministrativi che completano il programma del Movimento Cinque Stelle in materia urbanistica.

Il Sindaco Puddu non cela soddisfazione e orgoglio, ritenendo di aver mantenuto fede agli impegni presi: «Anche ai meno attenti osservatori delle vicende politiche asseminesi non sfugge il fatto che, fino all'avvento del M5S, quando si parlava di politica ad Assemini, era immediato il binomio negativo per lo stallo in materia urbanistica: su tutti, un PUC fermo ai blocchi di partenza da oltre 26 anni!» Sottolinea che, per ciò che attiene alle Politiche del Territorio, «è stato fatto tutto».

È stato approvato definitivamente il Piano Particolareggiato del Centro Storico, atto che Assemini attendeva da oltre vent’anni e che potrà significare la rinascita del centro: «sarà finalmente possibile ristrutturare, costruire da nuovo e suddividere unità immobiliari».

Non meno importante l'approvazione definitiva dell'Accordo di Programma per lo spostamento di Bricoman nel territorio comunale.

L'accordo prevede – in cambio della variante urbanistica – un beneficio pubblico quantificato in 2.300.000€, di questi 423.000€ sono relativi a opere di urbanizzazione primaria, mentre gli altri 1.800.000€ sono destinati a una serie di opere pubbliche da realizzarsi nel territorio comunale.

Più precisamente: La riqualificazione della piazza Santa Lucia e la trasformazione definitiva della piazza in Parco;  La ristrutturazione della chiesa Sant'Andrea e della piazza adiacente; 

La realizzazione della rotonda fronte piazzale Oceania; La realizzazione delle tribune e degli spogliatoi all'interno del progetto del Centro Sportivo del campo Coghinas; Opere di riqualificazione urbana e decoro nel quartiere di Truncu Is Follas; Realizzazione di un parco in via Volta; La realizzazione degli impianti fotovoltaici nei plessi scolastici e negli edifici pubblici; 

La realizzazione del progetto guida per la zona di espansione artigianale prevista nel piano urbanistico comunale;

La realizzazione della variante al piano di recupero urbano di Truncu Is Follas.

«Questo è quanto l'Amministrazione lascia in eredità alle future amministrazioni» afferma il Sindaco Puddu – «il frutto di anni intensi di duro lavoro e concreti risultati. Tutt'altro rispetto alle macerie di una città abbandonata a se stessa, ciò che ci siamo ritrovati noi nel 2013».

comments powered by Disqus
top