22

Incentivi alle adozioni dei cani randagi

randagi
cani-randagi

 

di CARMEN CORDA

 

L’Amministrazione Comunale di Assemini, in collaborazione con il Canile convenzionato “Dog Hotel”, promuove un’importante iniziativa per incentivare l’adozione dei cani randagi ritrovati nel proprio territorio comunale e ricoverati nel canile.

A partire dal 1° aprile 2018, coloro che decidano di adottare un cane, dimostrando “idonee garanzie di buon trattamento nei suoi confronti”, potranno usufruire di una seri di incentivi.

Al nuovo proprietario verrà fornito – gratuitamente – il mangime appropriato, pensato in base all’età del cane e alla sua taglia, per tutto il primo anno di adozione.

Saranno inoltre garantite, nel corso dell’anno, almeno 5 visite veterinarie gratuite presso il canile “Dog Hotel” di Assemini per verificare lo stato di salute del cane e prevenire l’insorgenza di eventuali patologie.

Il cane e il suo proprietario potranno inoltre usufruire di 30 lezioni gratuite di educazione cinofila, così da migliorarne la relazione con l’acquisizione di alcune competenze cinofile.

Di queste agevolazioni potranno usufruire anche cittadini residenti in altri comuni della Sardegna.

Ciò che è rilevante non è, infatti, la residenza di chi adotta, ma il luogo di ritrovamento del cane: deve trattarsi di cani ritrovati in territorio asseminese.

Il progetto prevede anche – per i cittadini di Assemini – la realizzazione di alcune attività di sensibilizzazione, formazione e divulgazione.

Secondo un rapporto del 2017 – il Censimento sul Randagismo della Lav (Lega anti-vivisezione), il randagismo è un fenomeno ancora molto diffuso in Italia, ma che registra un calo del 26% negli ultimi dieci anni (dal 2006 al 2016).

Dal 2006 al 2016 sono aumentate invece del 57% le iscrizioni all’anagrafe canina, un elemento che aiuta a prevenire il randagismo.

 

25.02.2018

 

 

 

comments powered by Disqus
top