22

Assemini. Una città alla ricerca del colore

36 il murale realizzato da rosaria straffalaci (foto ansa)

 

di LUCA PES

 

Nella foto il murale realizzato da Rosaria Straffalaci (foto ANSA)

 

 

Assemini più bella.

Più fresca.

Più colorata.

Questo l'obiettivo dell'amministrazione comunale che, sulla scia di quel che è stato realizzato in vari paesi della Sardegna, intende abbellire alcune zone della città con murales a tema.

Il vicesindaco, nonché assessore alla Cultura, Jessica Mostallino, specifica che al momento si tratta di un progetto pilota, che comprende due murales, il cui regolamento è stato approvato non senza difficoltà.

L'auspicio è quello che si possa partire al più presto col progetto vero e proprio, la cui denominazione è ancora da definire. A realizzare i dipinti saranno artisti locali.

Il primo murale è stato presentato il 28 marzo, alla presenza del sindaco Mario Puddu, in occasione di un piccolo evento musicale.

È il primo in assoluto a comparire nelle strade di Assemini.

Lo ha realizzato l'artista Rosaria Straffalaci, già protagonista con le sue opere nel paese museo di San Sperate.

Il dipinto su muro si estende per circa 65 metri lineari, è il più grande in Sardegna e si può ammirare nei giardini di Corso Asia.

È un murale di arte moderna, diviso in più sezioni legate da un filo logico, anche se le interpretazioni non sono univoche.

All'inizio del murale è stata installata una sedia di grandi dimensioni, sul modello de “su scannu”, che consente di ammirare il dipinto in tutta la sua lunghezza.

Per quanto riguarda il secondo murale previsto, tocca ora a Davide Pils BO Pili, altro artista molto conosciuto che si è già occupato dell'abbellimento di alcune attività commerciali, dare un tocco di colore ad un'abitazione privata.

La giunta ha deliberato l'utilizzo di nuovi spazi ed ha pubblicato un bando tramite il quale altre persone possano concedere l'utilizzo dei muri esterni delle proprie abitazioni.

I lavori verranno realizzati gratuitamente dagli artisti coinvolti e l'amministrazione fornirà, a proprie spese, tutto il materiale necessario alla realizzazione dell'intero progetto.

"Innamorati di Assemini, rendere Assemini più bella", questo lo slogan lanciato dal primo cittadino Mario Puddu, che ha voluto spiegare come sia importante “risorgere dando un tocco di colore alla città, consapevoli che si tratta un compito arduo ma molto stimolante”.

Lo stesso Puddu ha poi voluto ringraziare l'assessore competente, tutti coloro i quali si occuperanno direttamente del progetto e della realizzazione dei murales e le persone che sostengono l'amministrazione nell'intento di migliorare la città.

Assemini, cittadina dallo stile lineare, in alcune zone cupa e cromaticamente monotona, ha bisogno di freschezza e vitalità. Ecco una lodevole iniziativa per rilanciare l'immagine della città, abbellirla per i propri abitanti e creare una nuova attrazione per i forestieri.

comments powered by Disqus
top