22

Assemini. Buongiorno Ceramica! La tradizione si rinnova

37 giuseppe locci ed efisio usai

 

di LUCA PES

 

 

Nella foto, Giuseppe Locci ed Efisio Usai, maestri ceramisti (foto ufficiale Buongiorno Ceramica)

 

 

Ad Assemini si è rinnovato il tradizionale appuntamento con “Buongiorno Ceramica!”, manifestazione promossa da AiCC (Associazione Italiana Città della Ceramica, di cui il Comune di Assemini è socio) e organizzata dalla stessa associazione in collaborazione con Artex.

Dal 2 al 4 giugno, la cittadina ha ospitato una serie di eventi con l'obiettivo di far conoscere e valorizzare l'importante tessuto culturale e sociale, oltre a quello produttivo ed economico, che ruota intorno al settore della ceramica artistica e tradizionale in Italia.

Le iniziative collaterali alla manifestazione hanno preso il via il 29 e il 30 maggio con il “Laboratorio delle mani”, percorso didattico per i bambini delle scuole primarie e per gli ospiti del centro diurno di Assemini.

Gli apprendisti ceramisti coinvolti hanno avuto modo di manipolare l'argilla e di realizzare e decorare un piccolo manufatto, il tutto in un clima giocoso e divertente.

Tutti i partecipanti, inoltre, sono stati accompagnati a visitare le sale del Centro Pilota per la Ceramica.

Il 31 maggio e il 1° giugno si è svolta la terza edizione di “Strexius e strexiaius”, dimostrazione pratica di cottura delle ceramiche e di verniciatura delle stesse da parte dei maestri ceramisti asseminesi.

La manifestazione si è tenuta all'interno del Parco delle Terre Cotte ed è stato utilizzato il forno a legna realizzato in argilla dagli stessi ceramisti.

Durante il primo giorno di giugno, inoltre, all'interno del parco è stata posizionata una terracotta realizzata dal maestro Efisio Usai con la collaborazione di altri noti ceramisti della cittadina.

Diverse iniziative si sono protratte per tutta la durata della manifestazione.

In particolare, la mostra “Ceramiche d'Italia”, esposizione di ceramiche artistiche e dell’artigianato tipico asseminese, visitabile all’interno dei locali del Centro Pilota per la Ceramica.

Al suo interno:

- Collezione di ceramiche artistiche, composta da 254 opere provenienti dalle zone più rinomate di produzione ceramica italiana (nello specifico, quasi tutte le cittadine facenti parte dell’AICC);

- Mostra itinerante Grand Tour della Ceramica Classica Italiana, rappresentata nei manufatti dedicati alla consumazione di cibi e bevande;

- Mostra delle eccellenze asseminesi, una selezione di opere della produzione nei diversi campi dell’artigianato artistico locale.

All'interno del vecchio Municipio di Piazza San Pietro, aperta al pubblico per tre giorni la mostra “H2oBLU - un tuffo dal grigio al blu”, all'interno della quale sono state esposte le opere degli artisti Marco Salis, in arte Sarkos, pittore e scultore, e di Gigi Cabiddu Brau, fotografo.

Il 2 giugno si è svolto il convegno dell’artigianato e della ceramica“Sardegna ceramiche, arte, cultura e tradizioni”, curato dal Consorzio Fieristico Sulcitano e dalla ceramista dott.ssa Doriana Usai, la cui tesi di laurea tratta in particolare del rapporto tra la tradizione della ceramica asseminese con il fattore identitario sardo.

Obiettivo quello di valorizzare, tutelare e diffondere l’applicazione delle migliori pratiche tecniche artistiche ceramiche, promuovendo la varietà dell’artigianato artistico della Sardegna.

Molteplici gli appuntamenti durante la giornata conclusiva di “Buongiorno Ceramica!”.

“Realizza la tua città” è il titolo del laboratorio didattico realizzato dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado Pascoli Nivola.

Il raku e le sue peculiarità”, appuntamento organizzato nello spazio antistante la casa campidanese situata nella piazza Sant’Andrea, ci ha condotto alla scoperta della ceramica raku, grazie alle dimostrazioni di cottura con questa tecnica di origine giapponese, nata in sintonia con lo spirito zen, in grado di esaltare la bellezza nella semplicità e naturalezza delle forme.

“La staffetta dei bambini”, svoltasi in collaborazione con il Gruppo Polisportivo Assemini in concomitanza con gli altri eventi nella piazza Sant’Andrea e nelle zone adiacenti, è stato l'evento ludico-sportivo della manifestazione.

La giornata si è conclusa con “Panad'arte”, preparazione e degustazione del piatto tipico asseminese , appuntamento che ha fatto calare il sipario sulla tre giorni.

Grande soddisfazione da parte del sindaco Mario Puddu: «Il Comune di Assemini aderisce con entusiasmo a “Buongiorno Ceramica!”. Il progetto rappresenta un'occasione importante per scoprire le 37 Città della Ceramica in Italia e conoscere da vicino artisti e artigiani del settore, tra tradizione e innovazione. Dobbiamo raggiungere i risultati che ci siamo prefissati tramite un'unione di intenti e di fatti concreti da parte delle Città della Ceramica e degli operatori del settore».

comments powered by Disqus
top