22

Il ricordo dell'ostetrica Maria Orrù sarà sempre con noi

2 sig.ra maria orru

 

di GIULIANA MALLEI

 

Lo scorso 2 marzo ha lasciato questo mondo la signora Maria Orrù, per tutti: l'ostetrica.

Lei stessa raccontò, nel 2011, a Vulcano la sua storia (Vulcano n°70).

E' doveroso salutare per l'ultima volta una persona che, come lei, ha contribuito alla crescita di tutto il nostro territorio.

Quando la intervistammo sei anni fa, la stessa sig.ra Maria non sapeva quanti bambini avesse aiutato a nascere, ma sicuramente sono stati diverse migliaia.

Originaria di Iglesias, si ritrovò, trascinata dagli eventi, ad intraprendere il corso di studi per Ostetrica negli anni '40.

La sua professione, avviata dopo la tragica morte del marito, che la lasciò vedova ad appena 21 anni e con un bimbo di 6 mesi, la portò alla fine degli anni '50 nel nostro territorio.

Negli anni ha aiutato le ostetriche più anziane che operavano a Decimomannu, Assemini, Uta, Siliqua, Decimoputzu e Villaspeciosa.

Fu una vera rivoluzionaria nella sua professione, raggiungeva le partorienti con la sua auto (che guidava personalmente), e fu la prima ad insegnare alle giovani mamme l'importanza di una igiene accurata e scrupolosa, onde evitare le infezioni post partum.

Quasi tutti coloro che sono nati, nei nostri paesi, tra la fine degli anni '50 e gli anni '80 devono a lei il fatto di essere venuti al mondo (la maggior parte delle volte in casa) senza complicazioni.

Dopo il pensionamento, sig.ra Maria, ha continuato ad assistere tutte coloro che lo richiedevano, sia in modo materiale che con buoni consigli.

La redazione di Vulcano, nel salutare e nel ringraziare per l'ultima volta questa donna energica e importante, porge le sue sentite condoglianze al sig. Paolo Melis, unico figlio di sig.ra Maria.

comments powered by Disqus
top