log ventennale
log ventennale

ASSEMINI. Isole, pirati e zattere: il mare negli albi illustrati

isole
isole1

 

di LUCA PES

 

Si è tenuta nel Vecchio Municipio di Assemini, dal 5 al 10 settembre, la manifestazione “Isole, pirati e zattere. Il mare negli albi illustrati”, mostra di illustrazione e laboratori per bambini.

Il progetto, curato dall’associazione culturale Lughenè di Samugheo e realizzato in collaborazione con Orecchio Acerbo Editore di Roma, ha come tema principale l'acqua.

Il mare, la sabbia e ciò che sono capaci di suscitare nei piccoli illustratori; il mare come luogo del silenzio e della riflessione, luogo di paure ma anche di fantasie creative e giocose.

Nella mostra  sono stati esposti lavori di Leticia Ruifernández, Maurizio A.C. Quarello, Ji Hyeon Lee, Stéphane Poulin e Maja Celija: illustrazioni incorniciate, pannelli, sagomati, tappeti e oggetti da toccare ed annusare.

Un percorso multisensoriale, perché il mare è un luogo in cui tutti i sensi sono soddisfatti: il rumore delle onde, il grido dei gabbiani, la vista dell’acqua a perdita d’occhio, il profumo della salsedine.

Sono stati realizzati tanti giochi manuali e laboratori artistici:

- “Museo immaginario del mare in miniatura”: gioco che permette a ogni bambino di scoprire il mare e tutto ciò che ne fa parte tramite materiali naturali dell'ambiente marino, utilizzati per creare immagini-sculture, mostri e altre creazioni marine da esporre nel proprio museo immaginario del mare in miniatura.

- “Tela picta mare”: laboratorio di pittura su stoffa.

Ogni bambino ha a disposizione una lunga striscia di tela, numerose tonalità di blu, azzurro, beige, bianco e grigio per dipingere il panorama marino.

- “Libro d’artista

- Il mare nel deserto”: laboratorio di illustrazione.

I bambini realizzano i propri disegni su fogli di cartoncino e d’acetato per poi sovrapporli ad altri disegni con fondo trasparente.

Le pagine possono essere composte e ricomposte in modi sempre diversi.

Il tema del laboratorio è il libro “Il mare nel deserto”.

- “Zattere”: dimenticare a casa secchielli, palette e rastrelli, può essere provvidenziale per scoprire che non serve qualcosa o qualcuno per non annoiarci.

Con legnetti, materiali del mare, stoffe, carte e oggetti quotidiani si costruiscono zattere, barche di pescatori, cannocchiali e si gioca a fare i marinai, i filibustieri e i mozzi.

- “La piscina a teatro”: ogni bambino si cimenta come scenografo, regista e attore.

Si costruisce un piccolo teatrino con scatole di cartone, si dipingono con le tempere gli scenari e si realizzano i personaggi da animare.

I bambini sperimentano l’arte del teatro delle marionette con la storia tratta dal libro “La piscina”di Ji Hyeon.

- “Aiuto arrivano i ...Pirati”: laboratorio di disegno, costruzione e gioco. I bambini, riuniti in gruppo, hanno a disposizione una grande barca di cartone da decorare.

Ognuno costruisce il proprio kit: cappello, cannocchiale e tatuaggi da utilizzare nel gioco.

Ai bambini vengono richieste immaginazione, fantasia e applicazione per realizzare mostri marini, barche piratesche e particolari piscine teatrali.

Nell'allestimento, oltre all’esposizione delle illustrazioni, viene ricreato l’ambiente marino; un modo per avvicinare il mare a chi lo ha lontano e per mostrare una diversa prospettiva a chi lo ha vicino.

Oltre che essere un omaggio a tutti coloro che, attraverso il mare, cercano un’esistenza migliore.

Per maggiori informazioni sulla mostra e sui laboratori: 0783 64470 - 377 1206925 - lughene@gmail.com

comments powered by Disqus
top