22

Assemini, 24 aprile. Presentazione del documentario "Gutturu Mannu: Un Parco, Un'Isola"

24.04 - assemini presentazione documentario gutturu mannu un parco un isola
Appuntamento venerdì 24 aprile, alle ore 18.30, presso il Teatro Scuole Pascoli, in Corso America n° 3, ad Assemini

 

Le comunità locali faticano ancora a considerare il patrimonio ambientale e paesaggistico una risorsa importante, e in quanto tale, meritevole di attenzione e di adeguati strumenti di tutela. Fino ad oggi il tessuto produttivo dei nostri territori non è stato in grado di cogliere le importanti opportunità di crescita che tali beni rappresentano, perché collettività e istituzioni non ne hanno intuito l’importanza, ai fini di uno sviluppo economico e sociale.
Secondo Legambiente occorre invertire questa tendenza, affinché il nostro ambiente, la nostra cultura e la nostra storia vengano percepiti come beni insostituibili della nostra identità di popolo, e contestualmente, straordinarie possibilità di crescita economica, che sia duratura e sostenibile.
L’assenza di una strategia complessiva da parte delle istituzioni, nell’affrontare in modo efficace questi temi è rappresentata anche dalla difficoltà incontrate nel portare a compimento l’iter istitutivo dell’area protetta di Gutturu Mannu, inserita nel previsto Parco Regionale del Sulcis.
Questo parco, indicato tra gli obiettivi dalla Legge quadro n. 31 del 7 ottobre 1989 della Regione Sardegna, non è mai stato costituito.
Fortunatamente, mentre si concludeva il lavoro di montaggio del documentario, la Regione ha voluto chiudere la fase infinita di confronti e continui rinvii e, ad ottobre scorso, è stata varata la legge istitutiva dell'area protetta denominata appunto Parco Regionale Naturale di Gutturu Mannu.

Lo strumento del video-documentario è stato proposto nell'ambito di un progetto di sensibilizzazione delle comunità locali, sopratutto giovani e studenti, ed ha usufruito di un finanziamento previsto dal bando regionale “Perequazione per la progettazione sociale regione Sardegna” fondi 2009, un bando che trae origine dal Protocollo di intesa del 5 ottobre 2005, siglato da Acri, Forum Permanente del Terzo Settore, Consulta Nazionale del Volontariato, Convol, Csv.net, Consulta nazionale Co.Ge.

Questi gli obiettivi specifici del progetto:
- produzione di un documentario video sulla foresta di Gutturu Mannu, da distribuire su supporto magnetico (DVD) attraverso cui far conoscere al pubblico questo meraviglioso ambiente naturale;
- diffondere il documentario fra tutti gli istituti scolastici dei centri vicini all’area montana, della città di Cagliari e del suo interland e proporne la proiezione al fine di sollecitare curiosità ed interesse nella comunità scolastica;
- promuovere e presentare pubblicamente il documentario coinvolgendo istituzioni, enti territoriali, associazioni di categoria, operatori turistici, mondo del volontariato e gruppi e singoli portatori di interesse;
- stimolare il dibattito intorno ai temi della tutela, conservazione e valorizzazione di una straordinaria risorsa ambientale e paesaggistica come la foresta di Gutturu Mannu che può rappresentare una occasione di sviluppo per alcuni settori economici.

Il video-documentario sulla Foresta di Gutturu Mannu (che è una delle foreste demaniali comprese nell'area protetta e che gli da il nome) è un'opera autoprodotta e nasce quindi con lo scopo di fornire efficaci strumenti di conoscenza ad una larga parte di popolazione che questo territorio non lo conosce a fondo o non lo “vive”. Talvolta lo maltratta.
Nel contempo desidera stimolare le comunità, i diversi portatori di interesse e le istituzioni locali affinché si intraprenda un processo partecipativo che porti a sostenere ogni azione affinchè l’area protetta, cominci subito ad operare e a dare i suoi frutti.
La costituzione formale della Parco, ha rappresentato un traguardo importante sul piano culturale, e costituisce una pre-condizione all’avvio di una nuova stagione basata sullo sviluppo di attività economiche sostenibili e, nel contempo, condizione irrinunciabile per attrarre nel territorio finanziamenti statali e comunitari.

 

(redazione web)

comments powered by Disqus
top