22

Decimomannu. Stefano Caria premiato assieme alla Selezione Regionale di volley maschile

stefano caria

 

di ALESSIO CARIA

 

Tra le fila della Selezione Regionale maschile premiata domenica 7 ottobre alla Fiera di Cagliari in occasione del Gran Galà del Volley 2018 anche Stefano Caria, promettente atleta della Pallavolo Decimomannu, scelto, assieme a tanti altri giovani talenti sardi, per rappresentare l’isola al Trofeo delle Regioni svoltosi a giugno in Abruzzo.

Stefano, ragazzo decimese di 16 anni, è cresciuto proprio nella società del proprio paese con la quale ha recentemente ottenuto grandissimi risultati, come la vittoria nel campionato maschile Under 16 e la partecipazione alle finali nazionali di Torino.

Abbiamo avuto modo di parlare con lui della sua esperienza con la Selezione Regionale e di domandargli quali sono state le sue impressioni a riguardo.

Cosa si prova ad aver avuto la possibilità di rappresentare la Sardegna in un torneo così importante?

"Ho sentito una grande responsabilità sulle spalle: dovevamo rappresentare tutti i sardi e questo non solo ci caricava molto in vista delle partite ma, allo stesso tempo, ci faceva capire quanto fosse importante il nostro impegno. Devo ammettere che è stata un’esperienza unica e io, così come i miei compagni, sono felice di essere riuscito a portare in alto i colori della nostra terra".

Quali sono stati gli aspetti più positivi di questa esperienza?

"Beh, sicuramente il giocare contro altri ragazzi di diverse regioni, spesso molto forti. Ma la cosa più bella è sicuramente il fatto che il torneo ti permette di conoscere nuove realtà e che, soprattutto, “unisce” tutti gli atleti: in campo eravamo avversari e ognuno cercava di vincere e portare a casa i tre punti, fuori invece riuscivamo a creare un gruppo coeso dove ognuno era semplicemente italiano, senza alcuna distinzione per quanto riguarda la propria regione di appartenenza".

Avrai sicuramente faticato tanto per arrivare alla selezione. Puoi affermare che la partecipazione a questa manifestazione ripaga l’impegno e i sacrifici fatti durante l’anno?

"Si, ho fatto molti sacrifici durante l’anno e tanti allenamenti ogni settimana. Mi sono impegnato tanto ma alla fine devo ammettere che la partecipazione al Trofeo delle Regioni ha ripagato a pieno tutti gli sforzi fatti. Ovviamente ringrazio Roberto Abis, il primo allenatore della squadra, e Alberto Caredda, secondo allenatore e mio mister a Decimo, per la grande opportunità che mi hanno dato".

comments powered by Disqus
top